ISCRIVITI

Vicovaro a 5 Stelle

Il gruppo “Vicovaro a 5 Stelle” è una libera aggregazione apartitica, fondata sulla promozione della partecipazione cosciente alla vita collettiva, stimolando le persone a usare il proprio pensiero critico e coinvolgendole nelle discussioni e nei procedimenti necessari ad affrontare le problematiche presenti sul territorio. Esso si ispira ai principi del MoVimento 5 Stelle, ne rispetta lo Statuto, il Codice Etico e ne promuove il Programma.


Iscrizione al gruppo Vicovaro a 5 Stelle

L’adesione al gruppo Vicovaro a 5 Stelle è subordinata all’iscrizione con certificazione al MoVimento 5 Stelle, regolamentata dall’art. 3 dello Statuto nazionale. Deve avvenire mediate la richiesta d’iscrizione alla piattaforma meetup di cui al Cap. III del non-Statuto locale e, qualora accolta dal Collegio dei Probiviri a seguito di opportune valutazioni (anche di possibili infiltrazioni politiche), la sottoscrizione del modulo di adesione nella prima Assemblea successiva alla richiesta.

Poiché l’iscrizione al MoVimento 5 Stelle a livello nazionale è una formalità dovuta, che consente al Comitato di Garanzia e al Garante, Beppe Grillo, di certificare i requisiti del cittadino iscritto e poiché tale iscrizione, come riportato nell’art. 3 dello Statuto nazionale, ha validità annuale, il Collegio dei Probiviri verificherà annualmente il mantenimento dei requisiti per l’adesione al gruppo Vicovaro a 5 Stelle. E, al fine di sviluppare un’azione politica a livello locale, in cui si presuppone la costituzione di un gruppo di cittadini attivi sotto i principi del MoVimento 5 Stelle, l’adesione, la partecipazione e le scelte politiche del gruppo locale sono affidate al meetup Vicovaro a 5 Stelle.

Il Collegio dei Probiviri (n.S. Cap. VIII) verifica il soddisfacimento dei requisiti necessari per i facenti richiesta di adesione e, in caso di accoglimento, registra gli estremi degli stessi su un apposito verbale di adesione, il quale risulta sempre accessibile attraverso le piattaforme di comunicazione previste, ad eccezione dei dati personali tutelati dalle normative sulla privacy.


Nessuno Deve Rimanere Indietro

«L’Italia deve diventare una comunità, nessuno deve essere lasciato indietro. È intollerabile, inumano, vedere le file di esodati, sfrattati, disoccupati alle mense della Caritas mentre chi ha sprofondato il Paese nella miseria si muove con la scorta, l’auto blu, senza alcuna preoccupazione economica. I partiti sono i primi responsabili di questa situazione, hanno occupato lo Stato, lo hanno svenduto, spolpato dall’interno. Ora, queste persone si presentano, grazie ai giornali e alle televisioni che controllano, come i salvatori della patria, proprio loro che l’hanno affossata, usata per i loro interessi.
L’Italia ha le tasse tra le più alte del mondo, uno dei maggiori debiti pubblici, un tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, che ha fatto emigrare in pochi anni un milione e mezzo di ragazzi italiani, diplomati, laureati con il sacrificio dei loro genitori.
È ora di dire basta, questa commedia deve finire o finirà il Paese. Non abbiamo più tempo, dobbiamo mandarli tutti a casa. Tutti coloro che fanno parte di questo marcio sistema, devono andarsene, sparire, ma prima devono giustificare il loro eventuale arricchimento. Io non chiedo il tuo voto, non mi interessa il tuo voto senza la tua partecipazione alla cosa pubblica, il tuo coinvolgimento diretto, se il tuo voto per il MoVimento 5 Stelle è una semplice delega a qualcuno che decida al tuo posto, non votarci. Questo Paese lo possiamo cambiare solo insieme, non c’è alternativa. Usciamo dal buio e torniamo a rivedere le stelle. Lo Stato deve proteggere i cittadini o non è uno Stato, per questo va istituito il reddito di cittadinanza. Io sono Stato, tu sei Stato, noi siamo Stato. Riprendiamoci l’Italia.»

Beppe Grillo