Fotovoltaico: Aggiornamento!

Immagini ©2018 Google.

All’impianto fotovoltaico sito in via Mazzini, si aggiunge l’impianto installato sull’edificio della scuola elementare Ettore Vulpiani, in largo Cesare Battisti. In data 19 giugno 2009, con Deliberazione della Giunta Provinciale 18 marzo 2009, n. 124/8, l’allora Provincia di Roma emanava un bando atto a promuovere «interventi di valorizzazione delle risorse energetiche e la programmazione di interventi di risparmio energetico e di promozione delle fonti rinnovabili attraverso l’istituto del finanziamento tramite terzi», ovvero «misure di efficientamento in strutture pubbliche e realizzazione di interventi migliorativi di risparmio energetico». In virtù di tale bando la Provincia di Roma erogava, in favore del Comune di Vicovaro, un contributo pari all’80% dell’importo preventivato per la realizzazione dei lavori (€ 64.460,80) più il 40% dell’importo per l’analisi energetica (€ 3.200,00), per un totale di € 67.660,80.

L’Amministrazione, con Delibera di Giunta 25 febbraio 2010, n. 7, affidava l’incarico relativo all’analisi energetica alla società Azzero CO2 S.r.l., per un importo pari a € 16.010,40. Successivamente (un anno dopo l’erogazione del contributo della Provincia), con Delibera di Giunta 27 maggio 2010, n. 41, approvava il Progetto Esecutivo inerente alla realizzazione di un impianto fotovoltaico, con potenza di picco pari a 12,6 kWp, redatto sempre dalla Azzero CO2, per un importo pari a € 82.212,17.

Dal momento che la gara con procedura negoziata nonché la procedura negoziata diretta, indette con Determinazione 1 giugno 2010, n. 75 e nota 15 febbraio 2011 Prot. n. 736 rispettivamente, sono andate deserte, veniva indetta una seconda procedura negoziata, con nota 21 maggio 2012 Prot. n. 2644, con la ditta INTERA S.r.l., la quale presentava un’offerta con un ribasso pari all’1,00% dell’importo fissato a base di gara. L’appalto dei lavori veniva aggiudicato, con Determinazione 13 giugno 2012, n. 56, alla sopraccitata ditta, per il totale complessivo di € 67.875,86.

Il Certificato di Ultimazione dei Lavori è datato 3 giugno 2013, ovvero 4 anni dopo l’erogazione del contributo! Il costo complessivo dell’impianto è stato pari a € 83.886,26, di cui € 60.037,86 coperti dal contributo erogato dalla Provincia di Roma e € 23.848,40 a carico del Comune di Vicovaro. Il costo complessivo degli impianti fotovoltaici (scuole elementari e scuole medie) è stato pari a € 326.189,56!

Il 5 agosto scorso, in conclusione del precedente articolo, chiedevamo all’Amministrazione di fornire delucidazioni in merito allo stato di funzionamento degli impianti in questione. Informazioni che non sono purtroppo pervenute ed è presto spiegato il perché.

La società LA ENERGY S.r.l. riceveva, dalla Citta Metropolitana di Roma Capitale, la concessione di derivazione di acque pubbliche dal “Torrente Licenza”, con Determinazione Dirigenziale 1 aprile 2016, n. 1533, per la realizzazione di una centrale idroelettrica denominata “LICENZA” in località Stazione Mandela Scalo, ovvero nel Comune di Vicovaro al Foglio 13 mappale 318. L’Amministrazione, con Delibera di Giunta 16 settembre 2016, n. 69, definiva le “misure compensative” conseguenti alla realizzazione del suddetto impianto, indicate nelle schema di Convenzione allegato alla Delibera. All’art. 2 della convenzione viene definito l’ammontare delle misure compensative, tra le quali:

messa in esecuzione dell’impianto fotovoltaico già presente sul lastrico solare dell’edificio comunale adibito a palestra del plesso scolastico di via G. Mazzini;

messa in esecuzione dell’impianto fotovoltaico già presente sul lastrico solare dell’edificio comunale adibito a plesso scolastico in via Cesare Battisti.

Per la messa in esecuzione degli impianti è stato stimato un costo ≤ € 18.000,00, inizialmente a carico della società LA ENERGY, ma che il Comune di Vicovaro dovrà rimborsare alla stessa sospendendo la riscossione del 3% dei proventi fino al raggiungimento dell’importo soprindicato. All’art. 1, dove viene definito l’oggetto della convenzione, si legge che LA ENERGY «si impegna a riconoscere in favore del COMUNE, dall’entrata in funzionamento della centrale idroelettrica di cui nelle premesse e per tutta la durata della tariffa incentivante di cui al Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 6 luglio 2012, le adeguate misure compensative.» Questo significa che i suddetti impianti fotovoltaici, realizzati nel 2009 e nel 2013 rispettivamente, non sono ancora funzionanti e siamo ad ottobre 2018!

La centrale idroelettrica infatti non è stata ancora completata. Questo comporta, oltre alle spese di realizzazione complessive di quasi 350 mila euro, un mancato risparmio – tenendo conto del tempo non sfruttato dal ricevimento dei contributi ad oggi – di circa 190 mila euro! Dal momento che questi impianti sono costati ai cittadini più di mezzo milione di euro, ci chiediamo come ciò sia potuto accadere. Soprattutto dopo le dichiarazioni dell’attuale Sindaco di Vicovaro che, a pochi giorni dalle elezioni che lo avrebbero visto vincitore, tuonava: «Quanto avremmo risparmiato di bolletta energetica in cinque anni? Quanto sarebbero stati utili questi soldi in tempi di crisi e tagli indiscriminati ai bilanci delle famiglie e degli enti locali?» Gli rispondiamo che ne sono passati altri 5 di anni, senza che sia cambiato alcunché! Perché non trova il tempo di spiegare ai cittadini un simile spreco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *